venerdì 18 luglio 2014

Vendesi attrezzatura per cessazione attività

Lettino con struttura in ferro 200 euro


Tapis Roulant magnetico 150 euro

AB CLUB per addominali 200 euro

Multifunzione 50kg 250 euro

Panca piana 80 euro


Tappeto elastico  40 euro

Tappetini nuovi tutti 10 euro

Specchio 100 euro

Separè 90 euro

6 sedie 180 euro

mercoledì 4 giugno 2014

Sondaggio

Come avrete notato nell'ultimo periodo ho scritto poco nel blog, ciò è stato dovuto sia per impegni lavorativi che anche per carenza di idee. 
Ma con piacere ho potuto notare che pur non aggiungendo articoli il pubblico che mi segue invece che diminuire è aumentato. 
Per questo motivo chiedo a voi, che mi seguite numerosi, quali sono gli argomenti che vorreste fossero affrontati prossimamente nel blog.

Certa di un vostro riscontro, attendo vostre notizie tramite i commenti sul blog!!!
Ciao e buone vacanze!

mercoledì 23 ottobre 2013

Pilates Boxe e Danza: ecco a voi il piloxing!

Prima era l'aerobica, con la sua mise provocante (tutina in lycra dai colori accesi, cintura a segnare il punto vita, perizoma indossato sopra il body e poi gli accessori: polsiere e fasce per la fronte a trattenere la coda di cavallo e gli scaldamuscoli), poi fu lo step, a  rassodare il lato B delle donne degli anni '90, in tempi più recenti kick boxing, balli latino americani, e degli ultimi anni ricordiamo pilates e la moda del momento:  zumba.
Anche quest'anno puntuale arriva un nuovo modo di perdere peso, tonificare e farci sognare il corpo che vorremmo: il PILOXING.
Ma vediamo in dettaglio di cosa si tratta. 
Innanzi tutto nasce negli Stati Uniti, precisamente in  California ad opera di una dancer svedese, Viveca Jensen, che mescolando le tre discipline del momento: PILates, BOXe, e dancING (piloxing appunto),ne ha fatto un lavoro corporeo ad alta intensità. Agilità e velocità  della boxe, centrati sul core e flessibili in nome del Pilates. Il tutto coronato da qualche passo di danza, per sollecitare ulteriori muscoli e andare a ritmo, essendo la musica il collante di tutto.
Ma anche nata dal mix delle tre discipline, per praticare il piloxing non serve una particolare predisposizione alla danza o ai fondamenti di boxe e pilates, e proprio per questo motivo è  praticato da uomini e donne di tutte le età.
Questo programma di allenamento include, inoltre,  l’uso di guanti appesantiti che migliorano l’allenamento tonificando le braccia e massimizzando la salute cardiovascolare.
Il Piloxing promette di farci dimagrire bruciando fino a 900 calorie nei 45 minuti di ogni seduta d'allenamento.
Gli esercizi sono facilmente modificabili in caso di limitazioni, adatto perfino alle donne in gravidanza, oltre che svolti con diversa intensità, possono essere d’aiuto nella riabilitazione e sono perfetti anche per prevenire cadute o traumi in chi non è più giovanissimo, perché migliorano postura ed equilibrio. 
Curiosi? Allora non resta che aspettare il prossimo  RiminiWellness 2014, dove sarà presentato ufficialmente in Italia. 
Intanto potete fare pratica con il video chetrovate nel post, giusto per non arrivare impreparati....


                                                                                                              (Fonti: Varie)


venerdì 26 luglio 2013

Educazione fisica alla primaria? In Piemonte con l'insegnante specializzato.

Educazione fisica, insegnante specializzato alle elementari

La nuova legge sullo Sport d’intesa con il Ministero, garantisce almeno due ore di attività fisico-motoria in tutte le classi piemontesi della scuola primaria

«Una proposta di legge rivoluzionaria» l’ha definita Alberto Cirio, assessore regionale allo Sport. In effetti, il provvedimento che entro l’anno sarà approvato dal Consiglio regionale ha il merito di un riconoscimento all’educazione fisica, Cenerentola delle materie nelle scuole primarie: oggi come oggi si fa, non si fa o si fa a metà. Comunque a discrezione degli insegnanti. 
La nuova legge sullo Sport, d’intesa con il Ministero, garantisce almeno due ore di attività fisico-motoria in tutte le classi piemontesi della scuola primaria, supportate da insegnanti specializzati, che la Regione si impegna a finanziare. Una novità in Italia. 
In aggiunta, il testo abolisce i costi del certificato di sana e robusta costituzione, necessario per la pratica sportiva non agonistica, che verrà rilasciato gratuitamente dal medico di famiglia. Attualmente il documento costa 30 euro. 
Un’altra novità è il riconoscimento istituzionale della figura del volontario sportivo, equiparata ad altre forme di volontariato: potrà godere di pari dignità nell’ambito di eventuali interventi di sostegno da parte della Regione.

                                                                                                                   Alessandro Mondo
                                                                                                             (Fonte: www.lastampa.it)

giovedì 20 giugno 2013

Metabolismo lento? Scopri come accelerarlo!

Immaginate il corpo come un automobile, a cui  fate il pieno, se viaggiate  piano piano la benzina si consuma. Ora immaginate la stessa macchina che invece rimane chiusa in garage o fa pochi chilometri, è ovvio che il suo sebatoio rimarrà pieno o quasi... poi ovviamente dipende da quanto consuma...
Ora il nostro corpo funziona allo stesso modo, noi mangiando introduciamo "benzina" che dovremmo consumare durante il giorno.
Spesso però il carburante che introduciamo è maggiore di quello che consumiamo, o la nostra "macchina" consuma pochissimo (il che sarebbe ottimo se fossimo un'automobile davvero) e ci ritroviamo ad accumulare riserva che poi si trasforma in grasso corporeo. Di solito bastano le più comuni regole di "vita sana" per perdere peso: mangiare frutta e verdura, ridurre le porzioni, fare attività fisica, o fare 10000 passi, non usare l'ascensore... ma quando questo non basta?
Oggi scopriremo in che modo è possibile aumentare il metabolismo e vivere meglio con noi stessi.
Innanzitutto cerchiamo di spiegare cosa è : il metabolismo è l'insieme dei processi biochimici ed energetici che si svolgono all'interno del nostro organismo; tali reazioni hanno lo scopo di estrarre ed elaborare l'energia racchiusa negli alimenti, per poi destinarla al soddisfacimento delle richieste energetiche e strutturali delle cellule. Un fine meccanismo di regolazione provvede ad equilibrare tutte queste reazioni metaboliche, in base all'effettiva disponibilità di nutrienti e alle richieste cellulari. In parole povere: Accelerare il metabolismo
il metabolismo è la velocità con cui il nostro corpo brucia le calorie per soddisfare i suoi bisogni vitali. Il dispendio energetico però è influenzato da tre fattori:
  • Il metabolismo basale: Accelerare il metabolismo
    il minimo dispendio energetico necessario a mantenere le funzioni vitali e lo stato di veglia;
    gcjshgshdvgj
  • La termogenesi indottta dalla dieta;
  • L'attività fisica.
Ora il segreto sta nell'aumentare il metabolismo basale. Ed è cosi che ogni giorno bruceremo più calorie quasi senza fare fatica, e far in modo di bruciare grasso più velocemente anche quando non facciamo cose impegnative.
Ecco cosa fare:
  • Eliminare tutte le bevande ad alto contenuto di zuccheri, tutti gli snack e tutti i cibi pronti.
  • Migliorare la qualità del tuo sonno;
  • Evitare lo stress, é scientificamente provato che aumenta la produzione di cortisolo nel nostro corpo favorendo l'aumento di peso;
  • Evitare le "diete miracolose" a basso contenuto calorico che affamano il nostro corpo e rallentano il metabolismo  impedendoci di consumare troppe calorie (il nostro corpo è progettato per la sopravvivenza);
  • Accelerare il metabolismo
    Fare almeno due o tre allenamenti alla settimana di durata non inferiore ai 40 minuti;
  • Fare più pasti durante la giornata senza mai abbuffarsi, l’ideale è cinque;
  • Non rinunciare mai alla colazione;
  • Idratare bene l’organismo: bere acqua o tè verde, anche le spremute di pompelmo e i succhi d'ananas non zuccherati, aiutano.
  • Aggiungere alla dieta  minestre di verdura e legumi.
         

                                                                                                     (Fonti: Varie)

martedì 18 giugno 2013

Kinesio taping: i cerotti colorati che aiutano il corpo.


Tutti ricordiamo l'immagine di Balotelli che, esultando dopo il gol agli Europei, si togli la maglia e mostra quei simpatici cerotti blu sulla schiena. Molti di noi si saranno certamente chiesti cosa fossero e soprattutto se non fossero solamente un decoro sul corpo dello sportivo in abbinamento alla sua capigliatura da combattente.
Invece no, quei cerotti altro non sono che un nuovo modo per prevenire o curare dolori articolari o muscolari, tecnicamente si chiama KINESIO TAPING o TAPING NEUROMUSCOLARE.
Ma cosa è in realtà e come funziona? 
La nascita di questo metodo risale agli anni Settanta ed è opera di un giapponese, il dottor Kenzo Kase. Ha fatto la sua comparsa ufficiale nel mondo dello sport in occasione delle  Olimpiadi di Seul nel 1988 con la Nazionale Giapponese di Pallavolo, ma nel corso degli anni la sua diffusione ha raggiunto tutto il mondo. In Europa la prima comparsa è avvenuta in occasione delle Olimpiadi di Atene nel 2004. E' impiegato nel trattamento dei dolori muscolo articolari e nella cura di piccoli edemi ed ematomi sottocutanei,  basato sull’applicazione di un bendaggio elastico adesivo con obiettivi terapeutici e bio-meccanici; questa tecnica può essere impiegata in molte aree della fisioterapia e della riabilitazione come supporto per mantenere i risultati ottenuti. 
Il nastro elastico è un particolare tipo di cerotto  in cotone, che non rilascia alcun principio attivo ed è stato brevettato appositamente per il trattamento di piccole lesioni di natura neurologica e/o ortopedica utilizzato per trattare le lesioni di sportivi e atleti e molti disturbi fisici.  Compito dei  muscoli, non è solo quello di muovere il corpo, ma anche il controllo della circolazione dei fluidi venosi e linfatici e della temperatura corporea. Se correttamente applicato questo speciale cerotto può  potenziare gli effetti del trattamento riabilitativo.
Nella lettertura scientifica vi sono prove che l'uso di questo metodo possa produrre significativi benefici clinici. Uno studio randomizzato ha evidenziato un effetto positivo statisticamente significativo subito dopo l'applicazione nella diminuzione del dolore alla spalla, in particolare nei movimenti di abduzione (allontanamento dell'arto dal corpo); di fatto con l’applicazione del nastro non viene ricercato un effetto a lungo termine anche perchè dopo 72 ore viene rimosso. E molto utile se applicato sugli atleti  e nei non sportivi subito dopo la seduta di fisioterapia.
Il vantaggio rispetto ai tradizionali bendaggi è dovuto al fatto che si tratta di un prodotto elastico, non rigido, che consente agli sportivi di muoversi più liberamente, e sentirsi protetti. Inoltre essendo in cotone (non contiene lattice) si riducono  i rischi di sviluppare forme allergiche o di irritazione alla pelle. 
Il cerotto viene  applicato sulla pelle, tagliato a forma di ventaglio,  determinando una serie di  "piccole onde", che vanno ad agire sul flusso linfatico come pompe di drenaggio, favorendo così il riassorbimento dell'edema proprio per questo motivo è molto utilizzato per  ridurre l'infiammazione, la fatica e il dolore muscolare.
Il cerotto è in grado, infine, di svolgere una funzione propriocettiva, come protezione del tendine e del legamento, perchè aiuta a mantenere in posizione corretta le articolazioni e aumenta la percezione di stabilità sulla meccanica articolare
La pelle, l'organo più grande del nostro corpo, è dotata di una serie di ricettori nervosi che attraverso degli stimoli esterni possono comunicare con i muscoli sottostanti, il kinesio
taping  può, a seconda della posizione, della direzione e della tensione, inibire un muscolo sovraccaricato e contratto, che preme sui ricettori del dolore, o viceversa stimolarne uno ipotonico (debole). In questo modo si attenua il dolore e si ripristina progressivamente la funzione motoria.
Inoltre è stato dimostrato che utilizzato su pazienti affetti da colpo di frusta vi è un beneficio statisticamente significativo di questa metodica nelle prime 24 ore dall’applicazione. 
Il kinesio taping è indicatoin presenza di:  
  • Disfunzione articolazione temporo-mandibolare
  • Spalla congelata
  • Tendiniti
  • Epicondiliti
  • Epitrocleite
  • Sindrome da Impingement della spalla
  • Distorsione di caviglia
  • Patologie della cuffie dei rotatori
  • Contratture muscolari
  • Fascite plantare
  • Sublussazione della rotula
  • Stiramento dei legamenti collaterali e dei crociati del ginocchio
  • Sublussazione di spalla
  • Torcicollo
  • Colpo di frusta
  • Edema traumatico o post-chirurgico
  • Instabilità capsulo-legamentose e articolari
  • Squilibri muscolari (tra muscoli antagonisti)
Questo metodo adotta i principi della scienza Kinesiologica, la filosofia di questo metodo é in perfetta sintonia con l'idea che una "funzione costituisce l'organo", quindi con i concetti base dell'osteopatia
Questo metodo inoltre non ha particolari controindicazioni, non va comunque applicato su ferite aperte, dermatiti e altre patologie cutanee; inoltre può essere applicato anche su bambini e sugli anziani.
Gli effetti derivanti dall'utilizzo del taping neuromuscolare sono:

1. Supporto al muscolo

Evita danni e crampi
Aumenta l'ampiezza del movimento

2. Rimuove la congestione

Evita danni e crampi
Aumenta l'ampiezza del movimento
Migliora la circolazione del sangue e della linfa
Rimuove gli eccessi di calore e di sostanze chimiche
Riduce l'infiammazione

3. Corregge i problemi articolari

Aumenta l'ampiezza del movimento
Riduce il dolore
Riduce l'infiammazione

4. Attiva il sistema analgesico endogeno

Migliora l'ampiezza del movimento
Riduce il dolore
Riduce l'infiammazione

Il kinesio taping è inutile se applicato male, quindi è sconsigliato il "fai da te" quindi il mio solito consiglio è quello di cercare terapisti esperti che abbiano praticato corsi appositi e che sappiano quindi come posizionare nel modo corretto le strisce elastiche.


                                                                                        (Fonti: Varie)

Pubblicità